LIBRO

UNA SPECIE DI VENTO

PIAZZA DELLA LOGGIA, 28 MAGGIO 1974

L’autore “avvalendosi di documenti storici e testimonianze di prima mano, compone un romanzo toccante e prezioso che ridà vita alle otto vittime della strage. Evitando ogni retorica e concentrandosi sulle loro vicende umane, le fa affiorare dal buio ed entrare in scena come in un film. Un atto d’amore e di memoria. E per la prima volta i caduti della strage non sono solo nomi su una lapide commemorativa, ma vengono raccontati come uomini e donne in carne e ossa, “né santi né eroi …”.

Editore:

Autore:

Potrebbe interessarti anche...