CHI VIVRA’ VEDRA’

SCRITTI 1975 – 1992. A CURA DI TOMMASO SPAZZALI

Categoria: BRIGATE ROSSE
Numero: 722
Casa Editrice: ASSOCIAZIONE CULTURALE CALUSCA – CITY LIGHTS
Collana: 
Città: MILANO
Anno e Mese: GENNAIO 1996
ISBN: 
Argomenti: BRIGATE ROSSE  SPAZZALI SERGIO  GUAGLIARDO VINCENZO  VITALE GILBERTO  CINA  CARCERE  GIUSTIZIA  SOCCORSO ROSSO  
Autore: SPAZZALI SERGIO – SPAZZALI TOMMASO (A CURA DI)
Partiti e movimenti; criminalità e lotta politica; violenza di massa, partito armato e ruolo della difesa; individui e classi sociali; la solidarietà internazionalista e la situazione nei paesi dell’Est; la dimensione culturale e istituzionale dell’azione politica: i grandi temi della sinistra nella riflessione, appassionata e al di fuori da ogni conformismo, di un protagonista scomodo. “Nulla garantisce che la trasformazione si verificherà, però, sarà solo nel suo senso. Perché si verifichi, è necessario che la materia sociale ne acquisisca coscienza. Perché ne acquisisca coscienza è necessario che i chierici non tradiscano, che svolgano fino in fondo il loro ruolo, che scelgano liberamente il loro ruolo. I chierici non si riconoscono per la loro bella coscienza, ma per la efficacia del loro intervento organizzato. Per il fatto di costituire un partito, ai nostri giorni il partito dei comunisti.” Sergio Spazzali ha animato, con il suo impegno, la sua generosità e la sua intelligenza, il dibattito politico e culturale della sinistra italiana ed europea per almeno tre decenni. Insegnante ed avvocato, sempre a fianco delle classi subalterne e dei movimenti di lotta, è stato più volte incarcerato, dal 1975 al 1981, e infine costretto all’esilio. E in esilio è morto, a 58 anni, nel 1994.