LA FALANGE DI CRISTO

PER UNA STORIA DEI COMITATI CIVICI

CATEGORIA: DC (DEMOCRAZIA CRISTIANA)

NUMERO: 2748

CASA EDITRICE: ODRADEK EDIZIONI – www.odradek.it/Schedelibri/falangedicristo.html
COLLANA: BLU
AUTORE: LEONI LUCA – LUPACCHINI OTELLO (INTRODUZIONE)
CITTÀ: ROMA
ANNO E MESE: NOVEMBRE 2017
ISBN: 978-88-96487-62-4
ARGOMENTI: COMITATI CIVICI  DEMOCRAZIA CRISTIANA  ANTICOMUNISMO  DIVORZIO  GEDDA LUIGI  GUERRA FREDDA
Il 1948 segna uno spartiacque fondamentale per la storia dell’Italia repubblicana sancendo con le elezionipolitiche del 18 aprile non soltanto una schiacciante vittoria elettorale della Democrazia Cristiana (che ottenne da sola la maggioranza assoluta dei seggi in Parlamento ed il 48,5% dei voti) ma il prevalere di un sistema economico, politico e valoriale (quello occidentale a guida Usa) su un altro (quello orientale a guida Urss). I Comitati Civici fondati e organizzati da Luigi Gedda per sostenere la «crociata anticomunista» divennero il motore di una macchina propagandistica che investì con le sue parole d’ordine, i suoi slogan, il suo attivismo politico l’intero Paese divenendo quella «voce di Dio» in grado di guidare le masse italiane, appena riemerse dalle macerie materiali della guerra e da quelle morali della dittatura fascista, verso un approdonon solo conservatore ma anche, nella sua misura ideologica, «integralista». Collocata in questa dimensione nazionale ed internazionale, la vicenda dei Comitati Civici ricostruita da Luca Leoni prende avvio da una documentazione inedita, corposa ed interna all’organizzazione di Gedda (rinvenuta nel comune di Fermo nelle Marche) e muove da un punto d’osservazione che, pur in apparenza geograficamente periferico, riesce in realtà a restituire la centralità delle grandi questioni che hanno attraversato la storia dell’Italia repubblicana: la Guerra fredda, la democrazia bloccata, la conventio ad excludendum anticomunista; la proiezione del confronto ideologico internazionale sul teatro della giovane democrazia costituzionale.