LA GUERRA DELLA ROSA

BERLUSCONI ALLA CONQUISTA DI MONDADORI E REPUBBLICA. L’INTERA STORIA, FINO AL MAXIRISARCIMENTO PER IL LODO MONDADORI, RACCONTATA DA UN TESTIMONE DIRETTO

CATEGORIA: BERLUSCONI SILVIO

NUMERO: 2710
CASA EDITRICE:  LONGANESI & C. – www.longanesi.it/libri/piero-ottone-la-guerra-della-rosa-9788830427655/
COLLANA: LE SPADE
AUTORE: OTTONE PIERO
CITTÀ: MILANO
ANNO E MESE: NOVEMBRE 2009
ISBN: 978-88-304-2765-5
ARGOMENTI: BERLUSCONI SILVIO  MONDADORI  REPUBBLICA  GIORNALISMO  LODO MONDADORI
Il gruppo Mondadori-Espresso, formato alla fine degli anni ’80 con la fusione di due gloriose case editrici, era il più importante complesso editoriale in Italia: pubblicava un quotidiano nazionale, la Repubblica, tre newsmagazine, L’Espresso, Panorama, Epoca, una quindicina di quotidiani locali, settimanali di varietà e femminili. Era inoltre il primo editore di libri. Principale azionista: Carlo De Benedetti. Ma Silvio Berlusconi decise di strappargli il controllo. Nacque così uno scontro frontale che fu poi chiamato la Guerra della Rosa, dal simbolo della casa editrice fondata da Arnoldo. La guerra finì con una spartizione, che ha avuto conseguenze importanti. La Repubblica, mantenendo l’indipendenza, ha svolto e continua a svolgere la sua parte. Nel 2007 i giudici hanno però accertato che una sentenza decisiva per la proprietà del gruppo era stata comperata a beneficio della Fininvest con la corruzione di un giudice, e il Tribunale civile di Milano, in seguito a tale corruzione, ha condannato la stessa Fininvest a pagare alla CIR di De Benedetti un risarcimento di 750 milioni di euro.