STORIA DELL’ITALIA DELLE STRAGI

1969 – 1993. UN LIBRO-INCHIESTA PER RICORDARE E PER CAPIRE GLI ATTENTATI DI MILANO E ROMA

CATEGORIA: STRATEGIA DELLA TENSIONE

NUMERO: 93P29 (573)
CASA EDITRICE: LIBERA INFORMAZIONE EDITRICE – AVVENIMENTI
COLLANA: I LIBRI DELL’ALTRITALIA – SUPPLEMENTO AL NUMERO 30 DI AVVENIMENTI 1993
AUTORE: TESTA GIAN PIETRO
CITTÀ: ROMA 
ANNO E MESE: 28 LUGLIO 1993
ISBN:
ARGOMENTI: PIAZZA FONTANA  RAPIDO 904  STRATEGIA DELLA TENSIONE  SERVIZI SEGRETI
AUTORE: TESTA GIAN PIETRO
Centosettanta morti, oltre settecento feriti. E’ il bilancio spaventoso della stagione delle stragi, apertasi nella società italiana il 12 dicembre 1969, con il massacro di piazza Fontana. La prima fase di questa strategia di mortesi chiuse il 23 dicembre 1984, con l’attentato al “treno di Natale”. Una seconda fase, altrettanto sanguinosa, si è riaperta negli ultimi due anni, da Capaci agli attentati di Milano e di Roma. Gian Pietro Testa, uno dei primi giornalisti che 24 anni fa arrivarono in Piazza Fontana, nella Banca dell’Agricoltura sventrata dalla bomba, ha ricostruito in questo libro-inchiesta le cronache, i retroscena, i protagonisti palesi e occulti, i fatti e i misteri di ognuna delle stragi che hanno segnato la nostra storia recente. Se ne ricava la certezza che senza l’azione di un vero e proprio “Stato parallelo”, senza i depistaggi dei servizi segreti, senza le loro coperture politiche, oggi i misteri d’Italia non sarebbero più tali.