PERIODICO

NUMEROZERO

PIAZZA LOGGIA: SQUARCI NEL GRANDE BUIO

All’interno della rivista troviamo l’intervista al giudice Giampaolo Zorzi che nell’imminenza del 20º anniversario della strage di Brescia rievoca le difficoltà incontrate nel corso della sua indagine istruttoria. Il magistrato sottolinea soprattutto le modalità sospette che non gli hanno consentito di interrogare in Argentina il neofascista Gianni Guido, ritenuto depositario di importanti notizie sull’eccidio. Conclude Zorzi: “Ma ciò che impressiona di più è proprio questo: il fatto cioè, che a tanto tempo di distanza dallo scoppio di quella bomba e dall’altra parte della terra, la rete di protezione funzionasse ancora. E che qualcuno potesse stendere, impunemente un’altra cortina di nebbia sulla strage di piazza Loggia”.

Editore:

Autore:

Potrebbe interessarti anche...