PERIODICO

PUNTO E VIRGOLA

BLACKOUT SULLA STRAGE

Punto e Virgola, “periodico di informazione e dibattito” che commenta con l’articolo “Blackout sulla strage” la sentenza della Corte d’Appello di Brescia, relativa alla cd. “pista bresciana”. Due i passaggi di rilievo: “… la strage del 28 maggio è una strage fascista. Qualcosa di più corposo dei Buzzi e dei Papa, che affonda in una rete di raccordi entro cui si intrecciano, sovrapponendosi, il Mar di Fumagalli, La Rosa dei Venti, i vari movimenti eversivi “legali” come la Maggioranza silenziosa e settori dei servizi segreti dello Stato, gruppi di potere e complicità politiche ai più alti livelli”. Ed ancora: “… se non si approfondisce il ruolo svolto da Buzzi, Bonati e Delfino nel corso di tutta la vicenda, pensiamo non sia possibile giungere ad alcuna verità né su quello più propriamente penale”. All’interno anche un volantino-manifesto realizzato da Ken Damy, critico circa l’esito processuale scaturito dal dibattimento.

Editore:

Autore:

Potrebbe interessarti anche...