PERIODICO

PUNTO E VIRGOLA

COLLETTIVO "DIAFRAMMA" DI BRESCIA

All’interno delle pagine del periodico compaiono le istantanee dei sedici fotografi del Collettivo “Diaframma” di Brescia (Tito Alabiso,Carlo Angiolani, Flavio Bonetti, Francesco Bossoni, Marco Bancuga, Gabriele Chiesa, Renato Corsini, Ken Damy, Aldo Di Gennaro, Dario Dominico, Bobo Faita, Enrico Gandolfini, Leonardo Laiti, Maurizio Rovati, Valerio Vitali, Franco Volpato). Essi “servendosi del mezzo che gli è proprio, la macchina fotografica, non più semplice mezzo per registrare la realtà, ma creatrice essa stessa di eventi”, “plasmano” le loro immagini per avvalorare la tesi secondo cui la “tragedia (…) si è fatta spettacolo”. Ecco perciò che “Piazza Loggia diventa così meta di turisti e soggetto di cartoline, come il tempio Capitolino o il Castello, la gente guarda distratta la colonna, si inciampa indifferente nelle slavate fotografie di quel giorno incollate per terra, (…) sovrappone nuovi slogan alle scritte di quei giorni, accetta indifferente che “il colpevole” deponga corone sul luogo dell’eccidio”. A pag. 38 infine, la recensione del volume edito dalla Camera del Lavoro della Fiom dal titolo “Piazza Loggia, 28 maggio 1974: una strage fascista. La memoria, gli uomini, le idee” a cura di R. Cucchini e P. Ferri.

Editore:

Autore:

Potrebbe interessarti anche...