FILMATO

STASERA G 7

Inchiesta giornalistica sulla strage di Brescia, realizzata nell’immediatezza dei fatti. L’itinerario narrativo scelto dagli autori per ripercorrere gli avvenimenti che hanno preceduto e consentito la collocazione dell’ordigno nel cestino metallico della piazza, è quello scandito dalle quattro sezioni nelle quali è suddiviso il documentario: 1) La Strage; 2) Son fascisti e chi dietro?; 3) Il giorno dopo Brescia; e 4) Ci raccontano. Gli argomenti trattati sono quelli che da giorni riempiono le prime pagine dei quotidiani nazionali: la morte del giovane Ferrari in Piazza del Mercato; il concomitante incidente stradale avvenuto in Via Milano, con il decesso di Carlo Valtorta; i tristemente noti personaggi legati all’eversione neofascista della città, tra i quali spicca Kim Borromeo, il precedente attentato dinamitardo realizzato nei confronti della sede del P.S.I.; i “sussurrati” rapporti dell’ambiente nero bresciano con i potenti industriali del tondino; la figura di Carlo Fumagalli, responsabile del M.A.R., ed i suoi supposti rapporti con lo scomparso editore Giangiacomo Feltrinelli; il ruolo di Ezio Tartaglia, figura di spicco della destra estrema locale; le interviste al Procuratore Generale di Brescia che lamenta carenza di mezzi e di personale; quella ad un ufficiale dei carabinieri che ripercorre i giorni precedenti il 28 maggio. Vengono ricordati i numerosi campi paramilitari scoperti dalle forze dell’ordine nel corso degli ultimi mesi; il conflitto a fuoco intervenuto a poche ore dalla strage a Pian di Rascino, con la morte violenta di Giancarlo Esposti; le interviste a coloro – parenti ed amici delle vittime – che hanno subito più di altri l’esito nefasto della barbarie nera; ed infine le immagini fotografiche realizzate nell’immediatezza dell’eccidio, con la rappresentazione dei corpi straziati dalla deflagrazione.

Editore:

Autore:

Potrebbe interessarti anche...