LIBRO

VITE DI POLIZIOTTI

Il libro racconta la storia professionale di due poliziotti, i quali attraverso i loro racconti ci presentano da un'altra prospettiva gli anni degli scontri di piazza tra i giovani estremisti – di destra e sinistra – ed i tutori dell'ordine. Di un evento riconducibile alla strage del 28 maggio ci porta testimonianza (pg.116) uno di essi: “La mattina dopo la strage di Brescia, i sindacati organizzarono una imponente manifestazione antifascista. Alla fine del corteo un foltissimo gruppo di manifestanti non si sciolse, ma anzi formò un altro piccolo corteo che, tra l'altro, si ingrossava sempre più. Ci venne ordinato di seguirlo. E così a distanza, perché rispettavo il dolore di quei ragazzi e di quegli uomini, ci siamo accodati. Ad un certo punto, nei pressi del Colosseo, un gruppetto di giovani con i fazzoletti e coi bastoni s'è staccato dal corteo e si è diretto verso una sezione del MSI, con l'esplicito intento di prenderla d'assalto. Non ci siamo mossi e neanche abbiamo chiesto istruzioni per radio”.

Editore:

Autore:

Potrebbe interessarti anche...