FILMATO

CHI L’HA VISTO ?

LA SCOMPARSA DI UGO BONATI

La trasmissione si occupa della scomparsa di Ugo Bonati, “superteste” dell’accusa nel processo di 1º grado per la strage di Brescia. Manlio Milani lancia nell’occasione un appello affinché egli ricompaia dalla clandestinità. La puntata ricostruisce la vita del supertestimone attraverso le testimonianze degli amici di Visano, per passare poi alla ricostruzione di alcune delle circostanze più significative della prima inchiesta: il furto del Romanino, la visita a casa di Ermanno Buzzi il giorno precedente la strage, i movimenti del “gruppo-Buzzi” la mattina del 28 maggio e la successiva collocazione della bomba nel cestino della piazza. Infine, le immagini ripropongono le circostanze dell’improvviso allontanamento “volontario” del teste (2 luglio 1979), apprese le conclusioni del processo di primo grado riguardanti la cosiddetta “pista bresciana”. Esito potenzialmente pericoloso, con la modifica sostanziale del ruolo assunto dal visanese: da testimone ad imputato. Chiusura con l’intervista al giornalista del quotidiano “Bresciaoggi” Giorgio Sbaraini, avente ad oggetto una telefonata – datata 1986 – intercorsa tra lo stesso ed il Bonati.

Potrebbe interessarti anche...