QUOTIDIANO

IL SECOLO D’ITALIA

L'ITALIA NON NE PUO' PIU'. BASTA CON IL SANGUE INNOCENTE

"L'Italia non ne può più. Basta con il sangue innocente. Orrenda strage a Brescia: 6 morti e 94 feriti. Una bomba è esplosa alle 10,30 di ieri mattina in Piazza della Loggia durante una manifestazione sindacale – Le indagini si svolgono “in tutte le direzioni” – Indignazione e orrore della Nazione – Il PCI tenta di eccitare l'odio e di sommare al crimine commesso dagli attentatori l'istigazione a delinquere contro gli anticomunisti. Nel gorgo della violenza – Il massacro – Non hanno voluto stroncare il terrorismo. Le proposte dell'MSI-DN insabbiate – Indaghi il Parlamento. Governo e magistratura si sono rivelati impotenticontro la delinquenza politica. Ferme repliche alla Camera e al Senato dei capigruppo del MSI-DN De Marzio e Nencioni alle dichiarazioni del ministro degli Interni Taviani – Ferma condanna del MSI-DN e della CISNAL. Dichiarazioni del segretario del partito Almirante, del segretario della Confederazione Roberti e di Tremaglia – Capeggiata da un e partigiano la "pista nera". Luce sulle trame eversive – Il regime incapace di fronteggiare gli assassini". La presa di posizione ufficiale del partito dell'M.S.I.-D.N. circa la strage, è affidata alla dichiarazione del segretario politico Giorgio Almirante: “La strage di Brescia, chiunque l'abbia ideata, organizzata e perpetrata costituisce un crimine orrendo che purtroppo si inquadra in un'intollerabile situazione di disordine. Come abbiamo fatto in altre occasioni, anche e soprattutto in questa, inchinandoci  alle vittime della ferocia e dell'inciviltà chiediamo al Governo la massima energia nella necessaria e urgente repressione; e ci auguriamo che i colpevoli, i responsabili diretti e indiretti, i mandanti, siano individuati, che misure efficaci per la sicurezza dei cittadini siano adottate, che tutte le organizzazioni paramilitari esistenti e purtroppo tollerate nel nostro Paese siano messe senza indugio fuori legge”.

 

Editore:

Autore:

Potrebbe interessarti anche...