FASCICOLO

LA STRAGE DI BRESCIA TRA “ANTIFASCISMO DAL BASSO” E VIOLENZA POLITICA

IL PUNTO DI VISTA DELLA SINISTRA EXTRAPARLAMENTARE

L’evento-strage rivisitato attraverso i fogli della sinistra extraparlamentare (Lotta Continua, Il Manifesto, Avanguardia Operaia). Il contenuto dello studio si sviluppa seguendo un andamento cronologico. Si comincia ricordando i principali fatti terroristici antecedenti il 28 maggio ’74 accaduti nel bresciano, per proseguire con le reazioni politiche e sindacali che nei giorni appena successivi all’eccidio hanno caratterizzato la risposta popolare antifascista. Alcuni capitoli sono poi dedicati all’analisi del periodo successivo al 1º Giugno, quando le prime pagine dei giornali – pur occupandosi ancora di piazza della Loggia con notevole interesse – tendono ad essere riservate a nuovi fatti di cronaca. Infine si dà una rilettura dei riferimenti alla strage bresciana contenuti nei fogli della sinistra estrema dei giorni successivi all’altra strage del 1974: quella del treno Italicus.

Editore:

Autore:

Potrebbe interessarti anche...